Andrea Lucchesini

pianoforte 

Formatosi alla grande scuola pianistica di Maria Tipo, inizia giovanissimo un’intensa carriera solistica internazionale, collaborando con le principali compagini sinfoniche e direttori quali Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Daniele Gatti, Roberto Abbado, Daniel Harding, Franz Welser-Möst, Myung-Whun Chung, Riccardo Chailly, Vladimir Jurovskij, Gianandrea Noseda, Antonello Manacorda. Molto attivo anche nel settore cameristico, collabora con musicisti ed ensemble di altissimo livello, a partire dal sodalizio trentennale col violoncellista Mario Brunello. Ha inciso per Emi, Teldec, BMG e Agorà; gli otto cd live delle 32 Sonate di Beethoven (Stradivarius) documentano un originale e profondo percorso artistico, mentre l’integrale delle opere per pianoforte solo di Luciano Berio per Avie Records è divenuta edizione di riferimento.

Recentemente Lucchesini si è immerso con passione nel repertorio schubertiano, registrando in tre volumi per Audite le ultime opere pianistiche, accolte con entusiasmo dalla critica internazionale. Tiene frequenti masterclass presso le più prestigiose istituzioni musicali europee e coordina i corsi di Alto perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Si dedica con passione all’insegnamento presso la Scuola di Musica di Fiesole (che ha diretto dal 2008 al 2016) ed è l’ideatore presso gli Amici della Musica di Firenze, di FFF Fortissimissimo Firenze Festival, che ospita i più interessanti giovani musicisti.
Dal 2018 Lucchesini è direttore artistico dell’Accademia Filarmonica Romana.